sabato 7 gennaio 2012

New Tech

Niente apps per iPhone, due esercizi che sfruttano la tecnologia altrui!

1_ Double Laser Jump: 
Il cancello a fotocellula sotto casa si apre e si chiude come una porta normale, non a scorrimento. E' composto da due ante larghe circa 1,5m ciascuna. C'è la possibilità di farne aprire e chiudere una sola al posto che entrambe e la velocità di chiusura è abbastanza alta. Le fotocellule sono mal disposte per inserirsi nel corridoio di ingresso del palazzo: sono ad una distanza di circa 1,8m e ad un altezza di circa 80-90cm.
Nel momento in cui metà cancello comincia a chiudersi (chiudendosi si avvicina) bisogna saltare la prima fotocellula, compiere un rapido passo laterale per passare tra le ante che si chiudono e poi saltare la seconda fotocellula. Se il cancello finisce di chiudersi, la ripetizione è stata buona.
Variante Light Saber:
La variazione più difficile che ho sbloccato finora.. L'inizio è quello del Double Laser Jump ma al posto del secondo salto si rotola sotto la fotocellula e, appena superata, si spicca un salto per tornare indietro. La ripetizione è buona se si riesce a toccare il cancello prima che si chiuda.

2_ Polifemo
Un grande esercizio, se scrivessi tutti i pro di questa prova finirei domani, quindi provatelo e capirete da soli!
Il nemico è un sensore di movimento con alogena integrata, una di quelle cosine che quando camminate in un vicolo buio, improvvisamente vi illuminano a giorno. Beh, io ne ho trovata una che mi sembra essere questa qui.



L'obiettivo è semplice, attraversare l'area del sensore senza far accendere la luce.
Cose che bisogna sapere:

  • questo genere di sensore rileva i raggi infrarossi passivi (PIR). In altre parole reagisce alle rapide variazioni nell'irradiazione di calore, come quelle generate dal movimento di una persona
  • diversi modelli hanno diversi range di rilevamento, dai 100° ai 360°
  • molti hanno anche un sensore anti intrusione che rileva il movimento direttamente sotto al sensore
  • i movimenti che procedono trasversalmente rispetto al sensore vengono rilevati più facilmente rispetto ai movimenti che procedono frontalmente
  • maggiore è l'altezza del sensore maggiore è l'area di rilevamento, ma si abbassa la sensibilità
Al momento (è un paio di mesi che sto lavorando su Polifemo, avrò fatto solo 2 o 3 sessioni) sono riuscito solo a penetrare circa metà dell'area del sensore ma non sono ancora riuscito ad attraversarla incolume. Sostanzialmente se si procede così lentamente da simulare una naturale variazione ambientale degli infrarossi freghiamo il sensore. Il problema è che bisogna procedere dannatamente piano. Oggi sono arrivato al punto più vicino al sensore mai raggiunto, ho percorso circa 1 metro e mezzo in qualcosa come 3 minuti, ovvero procedendo ad una velocità di circa 0,0083m/s.
Consigli: bisogna rilassarsi, tensioni muscolari inutili stancano. E poi con la musica è più facile tenere il ritmo. Occhio che, anche se la velocità angolare della coscia e del piede è la stessa, il piede si muove molto più velocemente!

Buon allenamento..

2 commenti:

Elia ha detto...

Sempre in cerca di nuovi esercizi? :) Ma certi non so nemmeno come ti vengano in mente xD Simpatici comunque :)

gato ha detto...

:)